Acqua viva! Come ottenerla? Ionizzatori SI o NO?

Acqua Viva ! Come ottenerla? IONIZZATORI d'acqua SI o NO? L’acqua deve rispettare 4 parametri per potersi chiamare “Acqua Viva”

Cos’è L’ACQUA VIVA?

L’acqua deve rispettare 4 parametri per potersi chiamare “Acqua Viva” :

  • Leggermente alcalina (pH)
  • Carica negativa (ORP)
  • Tensione superficiale bassa (γ)
  • Strutturata (vedi Masaru Emoto)

L’acqua che soddisfa questi 4 parametri  è davvero un’acqua biodisponibile. Il corpo non deve perdere energia per trasformarla.

COSA FANNO GLI IONIZZATORI DI ACQUA ALCALINA?

DILEMMA 1:

Questi apparecchi lavorano solo su 2 di questi parametri : pH (alcalinità) e ORP (potenziale redox).

Non è sufficiente che l’acqua sia antiossidante (ORP negativo) e alcalina (pH sopra 7) per raggiungere un’idratazione cellulare massima. Il corpo deve perdere tanta energia per “aggiustarla”.

COME FUNZIONANO?

Nella prima fase si eliminano le impurità che si trovano nell’acqua. La seconda fase invece è quella dell’ELETTROLISI – esposizione dell’acqua a una corrente a basso voltaggio. In pratica le sostanze contenute nell’acqua vengono riorganizzate in base alla loro carica elettrica, l’acqua passa tra due elettrodi in titanio rivestiti di platino che vengono immersi nel liquido all’interno di una camera isolata : l’elettrodo negativo attira gli ioni positivi (minerali alcalini), mentre l’elettrodo positivo – gli ioni negativi (radicali acidi), che poi vengono eliminati attraverso un tubo di scarico.

Ma attenzione…

DILEMMA 2:

L’elettrolisi modifica negativamente la struttura dell’acqua. Sebbene non ci siano ancora molti studi documentati su questo effetto, tanti scienziati ed esperti del settore danno l’allarme. La comunità scientifica ritiene che l’elettrolisi equivalga all’ELETTROCUZIONE dell’acqua, che cancella la sua preziosa MEMORIA. 

DILEMMA 3:

Alcune apparecchiature  ritoccano il valore del Ph e l’ORP con soluzioni saline, o filtri contenenti sostanze additive, quindi chimicamente.

Gli ionizzatori d’acqua alcalina producono idrogeno molecolare (H2) in grande quantità se nuovi con una manutenzione settimanale. In effetti, oltre 700 studi scientifici e articoli parlano dei benefici che H2 porta alla salute. Poiché la molecola di Idrogeno è la più piccola che esista, ha la capacità di penetrare attraverso le membrane cellulari, neutralizzando i siti di produzione dei radicali liberi nemici della nostre salute.

DILEMMA 4:

L’acqua così ottenuta va bevuta nei primi secondi dopo che esce dalla macchina, prima che le bolle nel bicchiere vengano perse nell’aria. Quindi, non può essere portata fuori casa per essere bevuta al lavoro per esempio, o in viaggio, perché perde le sue qualità in fretta.

Quando uno ionizzatore d’acqua (le piastre) non viene pulito a fondo ogni settimana, col passare del tempo l’apparecchio produrrà sempre meno H2. L’accumulo di calcare sulle piastre è il problema più grande che limita la capacità degli ionizzatori d’acqua alcalina di produrre idrogeno. E a quel punto i vantaggi dell’ionizzatore sono essenzialmente gli stessi di un economico filtro al carbone.

DILEMMA 5:

Lo ionizzatore d’acqua alcalina non è in grado di ionizzare l’acqua senza la presenza di minerali alcalini nell’acqua, il che significa che non possono funzionare in condizioni di acqua dolce con residuo fisso basso. Però un acqua ad alto residuo fisso appesantisce il lavoro dei reni, che devono lavorare di più per drenare la maggiore quantità di detriti.

DILEMMA 6:

Qual è la cosa che studiamo sempre con tanta attenzione? Il PREZZO. Chi ha già ricevuto una proposta da parte delle aziende che vendono ionizzatori sa che l’investimento iniziale (soprattutto per i prodotti di “marchio” tipo Kangen) è molto costoso. Sul mercato si trovano anche altre soluzioni più economiche di apparecchi che utilizzano lo stesso principio dell’elettrolisi per ottenere acqua antiossidante e alcalina.

Quindi, l’istallazione di uno ionizzatore ci garantisce un’acqua VIVA? Io dico di No, però ognuno di noi ha il diritto ad una opinione informata !

Esiste un modo migliore per ottenere un’ acqua BIODISPONIBILE? Sì.

L’azienda Coral Club propone una vasta gamma di prodotti creati per migliorare universalmente la qualità dell’acqua :

  • Coral-Mine: bustine prodotte in Giappone a base di corallo di alta profondità (sclerattinie). Questi piccoli “filtri tascabili” arricchiscono l’acqua con minerali biodisponibili. L’acqua trattata per mezzo di Coral-Mine aiuta a regolare l’equilibrio minerale dell’organismo e favorisce la regolazione delle funzioni di ogni organo e apparato. Per sapere di più su Coral-Mine clicca qui.
  • H-500: tra gli antiossidanti più potenti sul mercato. Blocca l’azione dei radicali liberi, difende l’organismo anche da quelli più aggressivi. L’impiego di questo prodotto offre rapidi effetti positivi come l’aumento della resistenza fisica e del rendimento intellettivo, il rafforzamento delle difese immunitarie, la prevenzione dell’invecchiamento precoce e una carica di energia per tutto l’organismo. Per sapere di più su H-500 clicca qui.
  • Oceanmin: un modo facile e conveniente per reintegrare il magnesio perso e fornire al corpo minerali essenziali e prontamente disponibili. Il prodotto aiuta ad affrontare la sensazione di stanchezza, aumentare la resistenza fisica e le prestazioni mentali, mantenere l’equilibrio elettrolitico e rafforzare il tessuto osseo. Per sapere di più su Oceanmin clicca qui.