I 5 colori dei cibi

5 colori dei cibi. rosso, viola, blu, bianco, giallo, arancione, verde

Mangiare piatti dai colori vivaci fa bene all’umore, ma i pigmenti che colorano la frutta e verdura hanno proprietà terapeutiche e sono considerati dei veri farmaci vegetali. Le sostanze coloranti sono diverse ma possono essere divise in 5 colori che, assumendo quotidianamente soprattutto se combinati assieme ci forniscono di nutrienti che ci mantengono in salute .

Frutta e ortaggi contengono tantissimi nutrienti : vitamine, minerali, sono ricchi di acqua, fibre e son poco calorici, perciò la base ideale di un alimentazione corretta. Per una sana alimentazione, assumete frutta e ortaggi variando nei 5 colori. Frutta e verdura sono ideali per esempio come spuntini spezza fame in quanto hanno potere saziante visto il loro contenuto di fibre e ci forniscono energia per le nostre attività quotidiane.

Ad ogni colore delle frutta / verdura corrisponde un pigmento, una sostanza particolarmente efficace, indice di un preciso set di effetti benefici sull’organismo. Vediamo i 5 colori dei cibi, parlando di frutta e verdura.

Verde

Il colore verde è dato dalla presenza di

– clorofilla che ha una potente azione antiossidante per il nostro organismo, contribuisce al metabolismo energetico e alla riduzione della stanchezza

– acido folico, importantissimo per il sistema immunitario, utile durante i primi mesi della gravidanza

Il colore verde inoltre normalizza i tempi della digestione, riduce la pressione ed il colesterolo cattivo (LDL). Gli ortaggi verdi inoltre contengono magnesio – un minerale molto importante perché partecipa al metabolismo dei carboidrati e delle proteine.

Esempio cibi : asparago, basilico, bieta, broccolo, carciofo, cetriolo, cicoria, cima di rapa, lattuga, prezzemolo, rucola, zucchina, uva bianca, kiwi ecc

Arancio e giallo

Questi colori brillanti sono dati prevalentemente da elevate quantità di betacarotene, sostanza che appartiene alla famiglia dei carotenoidi. Il nostro organismo converte il betacarotene in vitamina A – fondamentale per varie funzioni del nostro organismo. Mantiene sana la pelle, previene l’invecchiamento cellulare e aiuta la vista.

Esempio cibi : albicocca, arancia, carota, clementina, kaki, limone, melone, peperone, zucca, pesca, pompelmo ecc

Bianco

Il pigmento tipico del bianco è la quercetina, un antiossidante nemico dei tumori e patologie cardiovascolari con un’azione benefica sul tessuto osseo e polmoni. Aglio, cipolle e porri contengono l’allisolfuro, che svolge un’azione fluidificante del sangue. Nel colore bianco troviamo la fibra (pectina – fibra solubile) e potassio – fondamentale per il funzionamento del sistema nervoso e del sistema muscolare e utile per la normalizzazione della pressione sanguigna.

Esempio cibi : aglio, cavolfiore, cipolla, finocchio, fungo, porro, mela, pera, noce, nocciola, mandorla, castagna ecc

Blu e viola

Il colore blu viene dato da

– resveratrolo, un polifenolo presente nella buccia degli acini dell’uva nera e quindi nel vino rosso

– antocianine, pigmenti con potere antiossidante, noti per favorire la circolazione del sangue e contrastare la fragilità capillare.

Le antocianine sono pigmenti idrosolubili appartenente alla famiglia dei flavonoidi. Si conoscono attualmente più di 4000 tipi di flavonoidi o bioflavonoidi, altrimenti raggruppati con la denominazione di vitamina P. Tutti gli elementi di questo colore inoltre contengono molte fibre, i frutti di boschi contengono fibra solubile che alimenta la flora microbica intestinale.

Esempio cibi : melanzana, radicchio, fico, frutti di bosco, prugna, uva nera ecc

Rosso

Nella frutta e verdura di colore rosso, troviamo vari pigmenti colorati come antocianine e caroteni. Ad esempio il licopene – carotenoide abbondante nel pomodoro maturo, svolge un’azione antinvecchiamento sulle cellule, protegge dai tumori e dalle patologie cardiovascolari e artrite.

Esempio cibi : barbabietola, pomodoro, ravanello, anguria, arancia rossa, melagrana, ciliegia, fragola ecc