Le principali cause di mortalità nel mondo

Le principali cause di mortalità nel mondo

Perché è importante?

Questo è un focus realizzato al fine di stimolare le persone a prendersi cura della propria salute, evitando comportamenti e abitudini sbagliate a favore di uno stile di vita più sano.

La nostra salute e nelle nostre mani. E la PREVENZIONE ci può salvare la vita!

Vediamo quali sono le principali cause di mortalità nel mondo:

MALATTIE CARDIOVASCOLARI. La prima causa di mortalità nel mondo è il cuore. In Europa, ogni anno muoiono oltre quattro milioni di persone. Un milione circa di essi addirittura prima dei settantacinque anni. Sulle malattie cardiovascolari pesa l’abuso delle sigarette, dell’alcool nonché una vita sedentaria e un’alimentazione scorretta.

MALATTIE CEREBROVASCOLARI. Sono sempre più diffuse a causa dell’invecchiamento della popolazione. Su queste si può agire, almeno in parte, con una corretta ed equilibrata alimentazione da tenere durante tutta la vita, non iniziando a preoccuparcene solo in tarda età. L’integrazione dei nutrienti che danno un sostegno al cervello è importantissima.

BRONCOPNEUMATIA CRONICA OSTRUTTIVA. È una patologia che interessa l’apparato respiratorio. Caratterizzata da un’ostruzione irreversibile delle vie aeree, di entità variabile a seconda della gravità. È solitamente progressiva ed è associata a uno stato di infiammazione cronica del tessuto polmonare, che causa una riduzione consistente della capacità respiratoria. La malattia polmonare ostruttiva cronica ha provocato 3,0 milioni di morti nel 2016, mentre il cancro ai polmoni (insieme a trachea e bronchi) ha causato 1,7 milioni di morti.

ALZHEIMER E FORME DI DEMENZA SENILE. Sono malattie degenerative che pian piano si stanno diffondendo sempre di più nel pianeta. In Italia, ad esempio, le persone che muoiono per tali patologie sono circa seicentomila. I decessi dovuti a demenze sono più che raddoppiati tra il 2000 e il 2016. Anche in questo caso si può intervenire con una sana alimentazione fin da giovani, tenendo sempre operativo il cervello.

INFEZIONI ALLE VIE AEREE INFERIORI. Le infezioni respiratorie inferiori sono rimaste le malattie mortali più trasmissibili, causando 3,0 milioni di morti in tutto il mondo nel 2016.

CANCRO AI POLMONI

ACQUA CONTAMINATA. Nel mondo circa 144 milioni di persone per bere attingono da bacini non controllati, dove proliferano batteri patogeni e virus alla base di malattie come colera, dissenteria, epatite, tifo, che provocano la morte di 840mila persone all’anno. Un’acqua di qualità deve essere pura, leggermente alcalina e con residuo fisso basso. Non dimentichiamo dell’importanza di assumere la giusta quantità di acqua di qualità.

DIABETE. In Italia colpisce il 5,8% della popolazione. Esistono due diverse forme di diabete mellito. Il tipo 1 colpisce prevalentemente i giovani ed è causato da un deficit assoluto di insulina. Il tipo 2, molto più diffuso, con maggiore incidenza in età adulta, ma negli ultimi anni colpisce anche i giovani a causa dell’incremento di sovrappeso e di obesità. Occorre evitare gli eccessi alimentari e puntare sulla qualità della dieta, aumentando l’assunzione di alimenti di origine vegetale e limitando quelli di origine animale, senza escluderli del tutto. Il diabete ha ucciso 1,6 milioni di persone a livello mondiale nel 2016: erano meno di 1 milione nel 2000

Cosa fare per prevenire l’insorgere di vari disturbi e rimanere in salute? Seguire uno stile di vita sano, una corretta alimentazione evitando gli eccessi, assumere supplementi alimentari per integrare i nutrienti mancanti nel cibo a giorno d’oggi, fare attività fisica e seguire periodicamente programmi detox e di pulizia intestinale per eliminare tossine e scarti metabolici…