A cosa serve prendere l’ACIDO FOLICO?

A cosa serve prendere l'acido folico

Nel 1941 l’acido folico (vitamina B9) fu isolato nelle foglie dello spinacio e del prezzemolo, rendendo il nome proprio dal termine latino per foglia: “folium”. È importante sapere che una volta sottoposto a trattamento termico (culinario), il 90% dell’acido folico contenuto in queste verdure si degrada. È per tale ragione che oggi una donna su due è affetta da carenza di acido folico. Il deficit si manifesta in misura ancora più drammatica nelle donne che si trovano a dover assumere preparati ormonali o chi fa uso di alcol. È tuttavia possibile rimediare questo inconveniente controbilanciando la carenza di acido folico con l’aiuto di questo integratore. Si tratta di una fonte naturale di acido folico, indispensabile per la sintesi delle cellule ematiche e dei neuroni, per la riproduzione del DNA e del RNA. La vitamina B9 è anche necessaria per un normale sviluppo dell’embrione durante la gravidanza.

L’acido folico è uno degli integratori alimentari consigliati alla donna in stato di gravidanza (ma non solo), perché favorisce la sintesi delle cellule ematiche e nervose, la riproduzione del DNA e dell’RNA, e il normale sviluppo dei tessuti dell’embrione. È impiegato come forma di prevenzione dell’anemia, delle malattie cardiovascolari e neurologiche. Indispensabile per la sintesi delle cellule ematiche e dei neuroni, per la riproduzione del DNA e dell’RNA e per il normale sviluppo dei tessuti embrionali. L’acido folico è importantissimo per l’organismo, soprattutto nel periodo della crescita quando il metabolismo è più attivo. Inoltre, interviene nella trasmissione ereditaria.

La CARENZA di acido folico altera i normali meccanismi anticoagulanti del sangue e può quindi comportare un aumento nella formazione dei trombi. L’acido folico rigenera la struttura del tessuto nervoso e svolge un ruolo determinante nella sintesi dell’adrenalina.

L’acido folico, o vitamina B9, previene le anomalie del feto durante la crescita intrauterina. Nel periodo della gravidanza, infatti, la B9 interviene nella formazione del sistema nervoso del feto, della placenta, ed è indispensabile per la divisione cellulare, quindi per la crescita e lo sviluppo di tutti i tessuti e organi del feto. La sua importanza si prolunga anche nel periodo dell’allattamento ed è anche una forma di prevenzione della depressione post-parto.

Insieme alla vitamina B12, l’acido folico interviene nella regolazione dei processi di formazione delle cellule del sangue e nella sintesi dell’emoglobina; è un indispensabile elemento costitutivo dei globuli rossi (eritrociti) e dei globuli bianchi (leucociti). Pertanto l’acido folico è molto importante per prevenire l’insorgenza di anemie di diversa eziologia.

L’acido folico migliora l’attività mentale e la resistenza fisica, svolge un importante ruolo nella prevenzione dell’aterosclerosi e delle malattie cardiovascolari ad essa legate. Fra le sue proprietà anche quella di ridurre il livello di colesterolo nel siero. Svolge anche un importante ruolo nella riproduzione: aumenta la sintesi di ormoni sessuali femminili, l’estrogeno e il progesterone. Migliora le funzioni delle ovaie, favorisce il normale sviluppo sessuale e previene la menopausa prematura.

Infine la vitamina B9 rende più efficace a livello clinico il trattamento di psoriasi, eczemi e dermatiti. Assunta insieme alla vitamina B12, favorisce l’uniformazione della pigmentazione cutanea irregolare causata da vitiligine. Previene la comparsa di acne e la perdita dei capelli.

Riepilogando, l’assunzione di acido folico permette di:

  • non incorrere nella carenza di vitamina B9
  • prevenire anemie di diversa eziologia
  • stimolare l’attività dell’apparato cardiovascolare
  • aumentare l’efficacia dei trattamenti per malattie della pelle

Per acquistare con 20% di sconto, registrarsi sul sito https://viveresaniofficial.com/acido-folico-2/