Ferro

Ferro - quanto è importante e dove trovarlo? Quale integratore scegliere?

Come iscriversi al Coral Club? L’iscrizione è gratuita e avviene sul sito ufficiale Coral Club Int. Utilizza il mio link di riferimento e contattami per una consulenza gratuita. Compila i tuoi dati, accettando il mio nome come il tuo raccomandante. Via mail riceverai il tuo codice Club Member CCID, utilizzalo per effettuare l’accesso sul sito ufficiale di Coral Club Int. Dopo la registrazione, conferma la tua mail. Fai acquisti sul sito ufficiale: usufruisci dello sconto di 20% su tutti i prodotti e di nuove promozioni ogni mese.

Ferro – questo integratore contiene un elemento di vitale importanza dal momento che è il primo strumento di prevenzione dell’anemia. Il prodotto innalza il livello energetico dell’organismo e aumenta la sua resistenza. Occorre ricordare che il ferro organico è più facilmente e meglio assorbito dall’organismo. Inoltre esso non genera gli effetti collaterali che sono invece tipici per i sali di ferro inorganici: disturbi dispeptici, infiammazione della mucosa gastroduodenale, un gusto metallico in bocca e l’oscuramento dello smalto dentale.

L’integratore Ferro è indicato per:

  • prevenzione dell’anemia
  • regolazione dei processi di respirazione tissutale e del metabolismo
  • ripristino delle funzioni immunitarie a livello cellulare
  • prevenzione delle malattie della pelle
  • miglioramento della salute di pelle, unghie e capelli

Proprietà dei principi attivi

  • Partecipa nel processo di ematopoiesi e di respirazione tissutale. Il ferro è assorbito nell’intestino, da dove si diffonde nei vasi sanguigni ed è catturato da una particolare proteina-trasportatrice. Grazie alla transferrina il ferro arriva alle cellule e ai tessuti. Entrando a far parte di citocromi, il ferro partecipa nei processi di respirazione tissutale (trasporta l’ossigeno dai polmoni a tutte le cellule dell’organismo) e nella sintesi di ATP, nelle reazioni enzimatiche e nel metabolismo del colesterolo. Esso si accumula nella milza, nel fegato e nel midollo osseo, ed è impiegato dall’organismo secondo le necessità, prevenendo l’insorgenza dell’anemia da carenza di ferro, i cui sintomi possono essere debolezza muscolare diffusa, alterazione del gusto e dell’olfatto, fragilità di unghie e capelli.
  • Rafforza le difese immunitarie. Una giusta quantità di ferro nell’organismo garantisce la reattività del sistema immunitario. Il ferro fa parte della composizione di determinati enzimi (catalasi, mieloperossidasi) che inibiscono l’attività dei microorganismi patogeni e svolgono un’azione detossinante e antibatterica. Il ferro garantisce la sintesi delle proteine difensive: il lisozima e l’interferone.
  • Il ferro migliora la condizione della pelle, unghie e capelli. Il ferro attiva la secrezione di enzimi antiossidanti (ossidasi, idrossilasi, superossidodismutasi) che inibiscono i processi ossidativi nelle cellule, intervengono nella rigenerazione epiteliale dei tessuti, riducono la fragilità delle unghie e migliorano la struttura e la pigmentazione dei capelli. Una carenza di ferro nell’organismo genera gravi disfunzioni: anemia, indebolimento delle difese immunitarie, aumento del rischio di contrarre malattie infettive, spossatezza.