Zinc Methionine

Zinc Methionine | Migliora la condizione della pelle, aiuta il sistema immunitario

Come iscriversi al Coral Club? L’iscrizione è gratuita e avviene sul sito ufficiale Coral Club Int. Utilizza il mio link di riferimento e contattami per una consulenza gratuita. Compila i tuoi dati, accettando il mio nome come il tuo raccomandante. Via mail riceverai il tuo codice Club Member CCID, utilizzalo per effettuare l’accesso sul sito ufficiale di Coral Club Int. Dopo la registrazione, conferma la tua mail. Fai acquisti sul sito ufficiale: usufruisci dello sconto di 20% su tutti i prodotti e di nuove promozioni ogni mese.

Zinc Metionine Integratore di zinco in forma chelata con l’aminoacido metionina. I chelati sono composti di minerali con molecole organiche, in genere gli aminoacidi. I composti chelati hanno una struttura speciale che ne determina la stabilità e ne migliora l’assorbimento da parte dell’organismo. Svolge le seguenti azioni benefiche:

  • Rafforza il sistema immunitario
  • Promuove la salute e la bellezza della pelle, dei capelli e delle unghie
  • Difende dallo stress ossidativo

Proprietà dei principi attivi

  • Lo zinco è uno degli oligoelementi più abbondanti nel corpo umano. Lo troviamo maggiormente nella ossa e nei muscoli, ma è presente anche nella pelle, nella retina, nel cervello, nel fegato, nel pancreas, nelle ghiandole prostatiche e nel cervello. Inoltre, lo zinco fa parte della composizione di molti enzimi che sono essenziali per una serie di reazioni biochimiche e influenzano la difesa antiossidante, la digestione, il metabolismo proteico, lipidico e glucidico, la rigenerazione dei tessuti, lo sviluppo e la funzione delle cellule immunitarie, la sintesi dell’emoglobina e molto altro.L’assorbimento dello zinco è strettamente legato all’alimentazione. Sebbene esistano sufficienti fonti alimentari di zinco (carne, pollame, latticini, frutti di mare, uova), esistono altrettanti alimenti che ne inibiscono significativamente l’assorbimento se assunti insieme. Questi alimenti includono cereali integrali, legumi, noci, semi, nonché frutta e verdura: contengono sostanze naturali come i fitati, che formano composti con lo zinco che poi non riescono ad essere assorbiti dall’organismo. Il composto chelato di zinco con la metionina aiuta a proteggere lo zinco dai fattori che ne compromettono la biodisponibilità e ne migliora l’assorbimento.
  • Lo zinco è presente in molti organi del corpo umano   ed è importantissimo per il loro funzionamento. Circa 3g nell’organismo di una persona adulta: ossa 36,7%, pelle 4,2%, fegato 3,4%, sangue 1,5%, intestino 1,2%, reni 0,6%, cervello 0,6%, capelli e unghie 0,5%, polmoni 0,5%,  stomaco 0,5%, cuore 0,3%, pancreas 0,2%, milza 0,1%, occhi 0,01%.Lo zinco (Zn) è il microelemento più richiesto nel nostro metabolismo: difese immunitarie, pelle, capelli, unghie, ossa e denti, vista, fertilità e riproduzione, salute cognitiva, difesa dallo stress ossidativo, metabolismo dei macronutrienti, metabolismo lipidico e glucidico, metabolismo della Vitamina A, sintesi proteica, sintesi del DNA, divisione cellulare, equilibrio acido-alcalino.L’organismo non può produrre autonomamente lo zinco. Pertanto è di vitale importanza assumerne un quantitativo sufficiente. Il fabbisogno giornaliero di zinco negli adulti è stimato in 8-11 mg.La popolazione odierna è carente di zinco. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stima che la carenza di zinco colpisce il 31% della popolazione mondiale.È difficile ottenere dal cibo quantità sufficienti di zinco. Vediamo le quantità di zinco (cca.) per 100 g di prodotto: ostriche 20mg, surimi 6,4 mg, manzo 8,2mg, agnello 10mg, pollo 0,8 mg, mandorle 3,5 mg, anacardi 0,5 mg, avena 2,35 mg, latte vaccino 0,35 mg, fagioli cotti 0,5 mg, formaggio 3,55 mg, semi di zucca 7,5 mg ecc.

Inoltre, i livelli di zinco sono influenzati da:

  • Diete restrittive (ad esempio, la dieta vegana)
  • Invecchiamento dell’organismo (con l’avanzare dell’età lo zinco viene assimilato in misura minore)
  • Accresciuto apporto di rame (il rame utilizza le stesse vie di assorbimento e si lega alle stesse proteine dello zinco. Pertanto, quando l’assunzione di rame è eccessiva, esso può competere con lo zinco nell’assorbimento da parte dell’organismo)
  • Stress
  • Per le donne, uso di pillole contraccettive (esso può competere con lo zinco nell’assorbimento da parte dell’organismo)
  • Varie malattie, operazioni chirurgiche che richiedono una lunga convalescenza
  • Uso frequente di alcolici
  • Assunzione di diuretici
  • Gravidanza e allattamento al seno
  • Fase di crescita nell’adolescente

La carenza di zinco può causare:

  • Indebolimento delle difese immunitarie e maggiore suscettibilità alle malattie
  • Secchezza della pelle e infiammazione cutanea
  • Assottigliamento e rottura dei capelli
  • Cambiamento della matrice ungueale
  • Peggioramento dell’olfatto e del gusto
  • Riduzione dell’acuità visiva

Zinco: caratteristiche di assorbimento

  • L’assorbimento dello zinco avviene nell’intestino tenue. Una persona sana assorbe dal 16 al 50% dello zinco introdotto con gli alimenti. I fitati (altri nomi: acido fitico, fitina; sono sostanze presenti in cereali, legumi, noci e semi) e gli ossalati (derivati dell’acido ossalico presente negli alimenti) riducono significativamente l’assorbimento dello zinco poiché formano composti insolubili con lo zinco. Al contrario, determinate proteine accrescono la biodisponibilità dello zinco, grazie alla formazione di complessi di aminoacidi e peptidi (gli amminoacidi e i peptidi sono le unità compositive delle molecole proteiche)Data l’importanza dello zinco per la salute e considerate le nostre conoscenze circa il suo assorbimento, abbiamo creato un prodotto di nuova generazione che offre una biodisponibilità ancora maggiore. 

Ma perché zinco metionina è ben assimilato?

  • In questa forma, lo zinco è protetto dall’interazione con i fitati e gli ossalati, impedendo che venga assorbito in altri composti. La forma organica chelata del composto è ben solubile e resistente alle variazioni di pH nel tratto gastrointestinale (rispetto alle forme inorganiche di zinco). La metionina favorisce l’assorbimento, il trasporto e l’immagazzinamento dello zinco nell’organismo.